sabato 18 febbraio 2017

Un dessert che non ingrassa di un etto (o quasi)

Domani é domenica e quindi ci vuole un dolce a tavola... O almeno così diceva nonna. Oggigiorno guai al mondo! sono tutte a dieta. Anzi non tutte, tutti. Sicchè, ecco un fine pasto che non mette a repentaglio la linea.
Ho cotto al vapore delle pere, ben lavate e non sbucciate. Le ho poi tagliate a metà, le ho riempite di fragoline e sopra ci ho versato dello yogurt al limone. Punto. Carine, salutari e non ingrassanti!

venerdì 17 febbraio 2017

Un kir e la salsetta al coriandolo per patatine

La gustosa salsetta mi é stata offerta da Carlina, un'amica molto brava - e avventurosa - in cucina. Avventurosa nel senso che usa spesso spezie nuove, sperimenta piatti esotici e con ottimi risultati. In questo caso, si usano dei pomodorini sbollentati e spellati (una decina). Poi si frullano con olio buono (poco), sale, pepe e un cucchiaio colmo di coriandolo in polvere. Per offrire un aperitivo (come il mio amatissimo kir) va benissimo: ci si intingono patatine, polentine, pane tostato o cracker. Un gusto nuovo, piacevolissimo.

mercoledì 15 febbraio 2017

A merenda, un pieno vitaminico

Scopro casualmente che mamma, arzillissima 97enne (vedi foto), si prepara ogni pomeriggio questo salutare "frullato". Sbuccia e affetta un kiwi, lo mette nel frullatore assieme a una spremuta di arancia e frulla bene. Bevanda super!

E questa é mamma qualche mese fa...

martedì 14 febbraio 2017

Pasticcio di zucchine e ricotta

Un piatto pronto per amici improvvisi. Il mio era infatti già nel freezer quando mi sono ricordata di fare una foto... Una mini porzione fatta separatamente per la mia difficile madre ha avuto il suo placet, quindi eccomi a postare la ricetta.
Per 6 persone occorrono:
5 zucchine
1 passata Mutti (confezione in vetro) + una noce di burro + un dado di pollo
300 g ricotta romana
150 g latte
1 hg grana grattugiato
1 hg provolone a lamelle
2 uova intere
olio per friggere
sale e pepe + qualche eventuale foglia di menta
Si affettano e si friggono le zucchine. Si insaporisce la passata col burro e il dado. Si incorporano alla ricotta le uova, il latte, poi i formaggi (tranne il grana), si sala (poco) e si pepa. Si sistema un primo strato di zucchine in una teglia, sopra si versa un po' di salsa, altre zucchine, le foglie di menta, un velo di composto alla ricotta. Ancora salsa e sopra, per finire, tutto il composto alla ricotta spruzzato abbondantemente con il grana. In forno a 180° per 40 minuti e si serve. A parte il dadino, é un ottimo piatto per vegetariani!

venerdì 10 febbraio 2017

Un contornino niente male

Molto semplice e un filo nuovo.
Occorrono:
patate
piselli
dado
pancetta
burro/olio
sale
pistacchi
Separatamente si dà una bella sbollentata ai piselli e ai cubotti di patate nel brodo. Si insaporiscono poi i piselli in un battuto di pancetta con un pochino di burro e olio, finendo di cuocerli. Si riuniscono a questi le patate e si aggiusta di sale. Spruzzata di pistacchi a pezzetti e, voilà, il nostro contornino va nel piatto dell'arrosto. Che ve ne pare?

martedì 7 febbraio 2017

Filetto al porro

Niente di più semplice e anche, volendo, di appetitoso. L'ho fatto solo per me visto che al maritino cipolle e affini fanno orrore. Ho stufato delle rondelle di porro nel burro, ho aggiunto aceto rosso e quando se ne era evaporato ho unito della panna da cucina e ho fatto andare per un po'. A parte, in olio e burro, ho cotto il mio filetto e poi l'ho adagiato sulla salsetta "depurata" dal porro. Avevo dimenticato il sale ma non ce n'era tanto bisogno (forse per l'aceto?).

venerdì 3 febbraio 2017

Gamberi argentini piccantini

Buoni e appunto piccantini. Sono un secondo ma anche un antipastino, basta diminuire le porzioni. E', inoltre, un piatto abbastanza veloce da preparare.
Per 4 persone occorrono:
1 kg circa di gamberi (surgelati)
1 bicchiere di vino bianco
1 paio di bicchieri di passata
1 grosso spicchio di aglio
1 spruzzata di farina
due cucchiai di capperi sott'aceto
2 cucchiaiate di worchestersauce
olio, sale, pepe, peperoncino secco
pane abbrustolito
Si lasciano a scongelare i gamberi per qualche ora e poi, se l'hanno, gli si toglie il codino. In padella con un po' di olio si fa appena colorire lo spicchio di aglio tagliato a fette, si aggiungono i capperi e poi i gamberi. Dopo cinque minuti, si spruzza con la farina e, a seguire, si sfuma con il vino. Alla fine si aggiunge la passata. Si fa riscaldare nuovamente, si cosparge di peperoncino, si versa la worchester, si sala e si pepa. Ed ecco il piatto piccantino pronto da servire.