lunedì 22 maggio 2017

Lasagne al ragu' con i funghi frullato

Buone, buone specialmente se il bel tempo tarda ad arrivare e si ha voglia di un piatto caldo.
Per 6 persone occorrono:
7-8 rettangoli di lasagne secche
1 bustina di funghi secchi da 50 g
280 g  trita di manzo
1 salsiccia da 150 g
1 cipollina, una piccola carota e una costa di sedano
vino rosso
brodo di carne
burro, olio e sale
parmigiano grattugiato
besciamella con 50 g farina, 50 g burro e mezzo litro di latte + sale e noce moscata
Si tritano gli odori e si appassiscono in olio e burro. Si unisce la carne trita e la salsiccia frantumata. Si sfuma con il vino rosso. Si uniscono i funghi ammollati e sciacquati bene e del brodo e si fa cuocere lentamente almeno 3/4 d'ora. Poi si aggiusta di sale e si fa raffreddare. Nel frattempo si fa la besciamella nel modo consueto.
A questo punto si passa il ragù nel frullatore e si fa andare fino ad ottenere una crema. Poi si montano le lasagne in una teglia da forno. Un velo di besciamella, lasagne, ragù e parmigiano. Lasagne, ragù, besciamella e parmigiano per altri due strati. In forno per 20 minuti (così prevede la Barilla) o quanto occorre.


mercoledì 17 maggio 2017

L'astice esotico

L'astice americano congelato costa relativamente poco e quindi ogni tanto me lo permetto. Diciamo che due bastano per tre commensali (il che significa meno di venti euro in totale). Sono astici precotti e in pochi minuti di acqua bollente sono pronti per essere sgusciati. Stavolta il lettuccio che gli preparato é del tutto esotico.
Giusto per due esemplari (quindi tre persone) occorrono:
mezza mela a tocchetti
1 fetta di ananas fresco pulito e triturato
mezza cipollina tritata
25 g burro
1 cucchiaino raso di curry
mezzo bicchiere scarso di vino bianco
1 cucchiaino colmo di farina
un quarto di panna
1 dl brodo di pollo
Si scioglie il burro in padella e vi si lascia appassire la cipollina. Poi si unisce la frutta,  il vino, il curry e la farina. Si fa cuocere qualche minuto e si versa il brodo. Dopo il bollore, far passare almeno un quarto d'ora, versare la panna e infine la farina. Altre 3-4 minuti di cottura e poi si frulla il tutto. Io ho aggiunto dei pomodorini scuri tagliati a metà per decorare il piatto ma, ripensandoci, non servivano affatto.

giovedì 11 maggio 2017

Tortino agli asparagi e mascarpone

Le torte salate sono una grande risorsa. Si possono fare con un certo anticipo, arricchiscono un buffet magro, integrano una cena... E ora si trovano gli ottimi asparagi: smilzi, grassi, bianchi, verdi, viola. Usate quelli che preferite e provate questa buona ricettina.
Per otto persone occorrono:
250 g asparagi (peso da puliti)
250 g mascarpone
2 uova
4 cucchiai tra il raso e il colmo di parmigiano
2 cucchiai di olio
sale e pepe
Per la crosta:
200 g farina
150 g philadelphia
120 g burro
sale
Si può cominciare con il lessare gli asparagi da passare poi al passaverdure per togliergli i filacci. La crosta si fa mischiando bene gli ingredienti, facendone quindi una palla da mettere in frigorifero. Riprendiamo gli asparagi e facciamoli scolare attraverso un passino. Unire la purea al resto degli ingredienti e frullare bene tutto. Tirare la "frolla" e foderarvi uno stampo unto o ricoperto di carta forno. Riempire con il passato e infornare. Cuocere a 180° per un'ora. Non ci starebbe male di accompagnamento una fondutina di panna e formaggio. Però, io ci ho pensato troppo tardi!

domenica 7 maggio 2017

Appetitosa simil Amatriciana

Sedani davvero succulenti. In una ricetta simil Amatriciana. Si appassiscono delle cipolle affettate (nella ricetta classica di Amatrice non ci vanno) in un pochino di olio. Si uniscono dei datterini tagliati a tocchetti (la Amatriciana tradizionale vuole la salsa di pomodoro), si sala e si pepa. A parte si rosolano fettine di pancetta (e non di guanciale) e si sfumano con vino bianco. Si riunisce il tutto quando la pasta (sedani e non spaghetti) é pronta. Spolverata di ricotta salata (al posto del pecorino) e in tavola!

martedì 2 maggio 2017

Cupoletta di "candele" e melanzane perlina

Conoscete la pasta chiamata "candele"? Ha appunto la forma di lunghe candele però bucate. Io non ho fatto altro che lessarne un bel po' e ho cominciato a tappezzare uno stampo da zuccotto foderato di carta forno imburrata. Le ho intervallate con melanzane perlina (quelle piccole e strette) tagliate a metà a fritte. Ho riempito lo stampo con la pasta spezzata a piccoli trancetti ben conditi con burro e parmigiano. Poi ho fritto la buccia di altre melanzane tagliate fini, Ho fatto una tazzona di besciamella e vi ho decorato il piatto. La cosa é avvenuta qualche mese fa e non avevo trascritto le dosi...Sorry about that!